Neuropsicomotricità

Chi è il Terapista?
 

Il Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva (TNPEE) è l'operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante svolge, in collaborazione con l'équipe multiprofessionale di neuropsichiatria infantile e in collaborazione con le altre discipline dell'area pediatrica, gli interventi di prevenzione, terapia e riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche infantili, nelle aree della neuro-psicomotricità, della neuropsicologia e della psicopatologia dello sviluppo (fascia di età 0 - 18 anni).

Il TNPEE progetta interventi riabilitativi individuali e di gruppo basati sulle caratteristiche e le specificità del singolo bambino. Utilizza come strumenti privilegiati di intervento l'attività ludica, il corpo e l'interazione. L’intervento del neuropsicomotricista non si focalizza sul deficit, ma attraverso un approccio globale e precoce si prefigge di:

 

  • sostenere l’integrazione delle funzioni motorie – percettive
  • promuovere l’organizzazione delle funzioni emergenti e la modificazione dei comportamenti atipici
  • sviluppare le potenzialità presenti ed accresce il senso di efficacia e l’autostima
  • sollecitare i processi di organizzazione funzionale contribuendo alla regolazione e alla stabilizzazione di uno sviluppo armonico

 

A chi si rivolge:

Bambini e ragazzi tra 0 e 18 anni che presentino atipie, rischi, ritardi, disordini dello sviluppo, disabilità neuropsicomotorie, neuropsicologiche, psicomotorie. 

Gli ambiti di intervento riguardano:

  • Disturbi e ritardi dello sviluppo neuro psicomotorio;
  • Disturbi della Coordinazione Motoria;
  • Disabilità Intellettive;
  • Disturbi dello Spettro Autistico;
  • Patologie Neuromotorie (Paralisi Cerebrali Infantili, Epilessia) e Neuromuscolari (Distrofie);
  • Sindromi Genetiche;
  • Disturbi da Deficit di Attenzione e/o Iperattività;
  • Disturbi della Condotta e del Comportamento;
  • Disturbi dell'Apprendimento (dislessia,disortografia, disgrafia, discalculia);
  • Minorazioni sensoriali (sordità, disturbi visivi);
  • Disturbi Emotivo Relazionali Affettivi


Il Massaggio Infantile
 

E' un mezzo privilegiato per comunicare e stare in contatto con il proprio bambino,
un’esperienza che rafforza il legame e la relazione. 
 

L’evidenza clinica e le recenti ricerchescientifiche  hanno inoltre confermato l’effetto positivo del massaggio sullo sviluppo e sulla maturazione del bambino a livello fisico, psicologico ed emotivo.
 

Il massaggio del bambino è semplice e facile da apprendere; il programma è flessibile e si può adattare alle esigenze del bambino dalla nascita, accompagnandolo poi nelle diverse fasi della sua crescita. Con il massaggio possiamo sostenere, proteggere e stimolare la crescita e la salute del bambino, è un mezzo privilegiato per comunicare ed essere in contatto con lui.
 

A chi è rivolto?

A tutti i bambini da 0 a 12 mesi e ai loro genitori, che possono partecipare ad una corso individuale o in piccoli gruppi , condotto da un insegnante A.I.M.I. Il corso si compone di 5 incontri da un’ora circa l’uno, a cui sono invitati entrambi i genitori.


I Benefici:

  • Favorisce il legame di attaccamento e rafforza la relazione genitore-bambino
  • Fortifica e regolarizza il sistema circolatorio, respiratorio e muscolare
  • Favorisce lo sviluppo del Sistema Nervoso
  • Previene e dà sollievo dal disagio delle coliche gassose
  • Può rivelarsi un buon sostegno nei disturbi del ritmo sonno-veglia
  • Favorisce il rilassamento sia del bambino che del genitore

“Congiungi il tuo cuore a quello del tuo bambino.Toccalo con le mani, con gli occhi, con il cuore e lascia che si unisca al mondo che vive e respira” (Vimala McClure)

Vedi nella nostra equipe la Dott.ssa Chiara Marcucci

P. IVA 02318590466   |   Privacy - Cookie - Links